Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016
12 ottobre 2016 Letto 809 volte

I cittadini italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della medesima consultazione elettorale, in un Paese estero in cui non sono anagraficamente residenti ai sensi della legge 27 ottobre 1988, n. 470 (cioè NON sono iscritti dell'A.I.R.E.) possono votare per corrispondenza nella circoscrizione Estero, previa opzione valida per un'unica consultazione elettorale.

Con le stesse modalità possono votare i familiari conviventi con i cittadini di cui al primo periodo.

[ 1 ]