Categoria: NovitÓ
giovedì 21 aprile 2016

AVVISO ORDINANZA N. 5 DEL 3 MAGGIO 2011 - DETENZIONE CANI

A tutti i proprietari ed ai detentori a qualsiasi titolo di CANI, nonché alle persone anche solo temporaneamente incaricate della loro custodia e/o conduzione  è in vigore l’ordinanza comunale n. 5 del 3 maggio 2011
in cui si ordina di:
1. RACCOGLIERE immediatamente gli escrementi prodotti dai cani su area pubblica o di uso pubblico, per mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro dei luoghi.
2.  MUNIRSI di kit per la pulizia o altra idonea attrezzatura, per l’eventuale raccolta delle deiezioni solide animali.
3.  OBBLIGO di rimuovere le ciotole vuote e i resti di cibo da terra, dopo aver alimentato cani vaganti in aree pubbliche o aperte al pubblico.
4.  OBBLIGO di adozione del GUINZAGLIO per l’accompagnamento dei cani su strade pubbliche o aperte al pubblico e l’USO della MUSERUOLA per cani di grossa taglia e per quelli a rischio aggressività come da Ordinanza Ministero della Salute.

5.  DIVIETO di condurre qualsiasi tipo di cane in luogo pubblico o aperto al pubblico utilizzando guinzagli a lunghezza variabile.

6.  DIVIETO di introdurre cani negli edifici comunali aperti al pubblico e nei cimiteri.

7.  ASSICURARE la custodia dei loro cani e adottare tutte le misure adeguate per evitare la fuga e per prevenire situazioni di pericolo in danno di altri animali o di cittadini, in particolare:

       a.   impedire che arrechino disturbo a terzi

       b.   divieto di lasciare vagare liberamente nelle aree pubbliche, aperte a uso pubblico e nelle aree private altrui,

       c.   i cani a custodia di abitazioni, aziende o giardini ed edifici rurali non possono essere lasciati liberi salvo che il luogo sia recintato,

       d.   i cani da guardia nella abitazioni rurali, civili e aziende non recintati devono essere custoditi come previsto dall’art. 16 della L.R n. 21 del18/05/94.
AI TRASGRESSORI DELLA SUDDETTA ORDINANZA SARA’ EROGATA UNA SANZIONE AMMINISTATIVA COME PREVISTO DALLA NORMATIVA VIGENTE
I proprietari saranno considerati responsabili di eventuali danni a persone e/o cose causate dal mancato rispetto delle norme che disciplinano la custodia di animali.

F.to Il Sindaco Rag. Gerardo Casciu
 
Allegati